I tipi di legna da evitare per il tuo camino

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
I tipi di legna da evitare per il tuo camino

Ci sono numerose azioni che si possono fare per salvaguardare la salute del tuo caminetto, una di queste è scegliere con attenzione il legname combustibile, onde evitare spiacevoli danni o sorprese.

Molte volte diamo per scontato che in quanto legna, tutte le tipologie siano adeguate. Ci sono infatti alcuni tipi di legna che bisognerebbe evitare, ecco alcuni esempi:

 

  • legna trattata: essa crea un duplice disagio poiché a lungo termine danneggia la canna fumaria, mentre a breve termine potrebbe sprigionare fumi tossici per le persone all’interno della stanza. È bene dunque evitare la legna di scarto proveniente dalle demolizioni o da vecchi mobili verniciati. 

 

  • legna umida: l’umidità ha bisogno di calore per evaporare, il che implicherebbe togliere quest’ultimo all’ambiente solamente per far asciugare il combustibile.

 

  • pannelli di legno truciolare: esso rilascia nell’ambiente gas velenosi derivati da solventi, colle e quant’altro.

 

  • la legna resinosa, quella che viene da alberi come abete, pino e larice non è l’ideale soprattutto se si utilizza un camino anche per cucinare. Queste resine rilasciano sostanze tossiche che rendono nocivo l’ambiente e nel caso anche i cibi cucinati. 

 

Come accorgervi se ciò che state bruciando è adatto o meno al vostro caminetto?

Se la fiamma è di color mattone o rosso scuro, la combustione non è ottimale; viceversa una fiamma gialla e rossa con sfumature blu è segno di una buona combustione. 

Solitamente il residuo di una combustione andata a buon fine presenta cenere di colore grigio chiaro e bianco. In particolare, se nei camini è presente una grande quantità di fuliggine è un segno di spreco e di scarsa efficienza. Una combustione completa si ha infatti quando il rilascio di fuliggine è minimo. 

Una delle cose fondamentali che garantiscono la buona combustione è la pulizia periodica della canna fumaria e del camino, avendo cura di togliere anche tutta la cenere depositata. 

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Iscriviti alla nostra newsletter
Per te uno sconto del 10% sul primo acquisto, valido su tutti i nostri prodotti.

10% di sconto